Doc. TRUST JERSEY sui propri beni – Sovranità individuale




Salve e benvenuto “individuo”.

Devi sapere che sono i tuoi DONI a dar vita questo Tribunale che si sovvenziona grazie alle sole DONAZIONI.

Se credi in ciò che facciamo, e desideri contribuire, sotto puoi scegliere tra due metodi principali. In alternativa segui vai in quest’altra pagina apposita alle Donazioni. (Pagina per le DONAZIONI volontarie)

Se riuscirai a DARE una mano donando, questo Tribunale avrà la possibilità di poter fare meglio. Grazie!




Potendo potrai anche fare una donazione mensile in base alla tua Volontà e possibilità.

 

Opzioni di donazioni






ATTENZIONE!

I documenti sotto vanno utilizzati con una base di conoscenza o consapevolezza nel utilizzarli. Attenersi alle indicazioni in modo scrupoloso e dettagliato.

Scaricare sempre prima il documento delle “ISTRUZIONI” che precede sempre gli stessi documenti scaricabili e poi utilizzateli.

ISTRUZIONI:

DOCUMENTI: prima accertarsi di aver scaricato il documento sopra “ISTRUZIONI”, di averlo letto per bene e compreso nei suoi minimi dettagli. Solo successivamente utilizzate i documenti sottostanti.

PDF .pdf   

OPEN OFFICE .odt     

WORD .doc     

N.B. Si raccomanda l’uso corretto del registro di PROTOCOLLO per ciascun documento, che trovate spiegato su questo collegamento:
PROTOCOLLO

Si raccomanda, inoltre, l’attenta lettura delle istruzioni allegate a ciascun documento e l’utilizzo della modulistica laddove vi sia un grado di comprensione della stessa, e un livello di consapevolezza tale da permettere la corretta gestione delle pratiche. In caso contrario il risultato potrebbe non essere quello corretto.

“Il Tribunale popolare declina qualunque responsabilità nel caso di un utilizzo non proprio.”




Arrivederci “individuo”.

Prima di lasciarti ti ricordo che sono i tuoi DONI a dar vita a questo Tribunale che si sovvenziona grazie alle sole DONAZIONI. Se credi in ciò che facciamo e desideri contribuire, ci sono 2 modalità principali . Per le altre segui il collegamento di seguito, e Grazie! Pagina per le DONAZIONI volontarie

Se riuscirai a DARE una mano donando, questo Tribunale avrà la possibilità di poter fare meglio. Grazie!




Potendo potrai anche fare una donazione mensile in base alla tua Volontà e possibilità.


 

 

 

 

 

Opzioni di donazioni









Doc. RIGETTO TESSERA ELETTORALE – Scaricabile




Salve e benvenuto “individuo”.

Devi sapere che sono i tuoi DONI a dar vita questo Tribunale che si sovvenziona grazie alle sole DONAZIONI.

Se credi in ciò che facciamo, e desideri contribuire, sotto puoi scegliere tra due metodi principali. In alternativa segui vai in quest’altra pagina apposita alle Donazioni. (Pagina per le DONAZIONI volontarie)

Se riuscirai a DARE una mano donando, questo Tribunale avrà la possibilità di poter fare meglio. Grazie!




Potendo potrai anche fare una donazione mensile in base alla tua Volontà e possibilità.


 

 

Opzioni di donazioni






ATTENZIONE!

I documenti sotto vanno utilizzati con una base di conoscenza o consapevolezza nel utilizzarli. Attenersi alle indicazioni in modo scrupoloso e dettagliato.

Scaricare sempre prima il documento delle “ISTRUZIONI” che precede sempre gli stessi documenti scaricabili e poi utilizzateli.

ISTRUZIONI:

DOCUMENTI: prima accertarsi di aver scaricato il documento sopra “ISTRUZIONI”, di averlo letto per bene e compreso nei suoi minimi dettagli. Solo successivamente utilizzate i documenti sottostanti.

PDF .pdf   

OPEN OFFICE .odt     

WORD .doc     

N.B. Si raccomanda l’uso corretto del registro di PROTOCOLLO per ciascun documento, che trovate spiegato su questo collegamento:
PROTOCOLLO

Si raccomanda, l’attenta lettura delle istruzioni allegate per
ciascun documento e l’utilizzo della modulistica laddove vi sia un
grado di comprensione della stessa, e un livello di consapevolezza tale da permettere la corretta gestione delle pratiche. In caso contrario il risultato potrebbe non essere quello corretto.

“Il Tribunale popolare declina qualunque responsabilità nel caso di un utilizzo non proprio.”




Arrivederci “individuo”.

Prima di lasciarti ti ricordo che sono i tuoi DONI a dar vita a questo Tribunale che si sovvenziona grazie alle sole DONAZIONI. Se credi in ciò che facciamo e desideri contribuire, ci sono 2 modalità principali . Per le altre segui il collegamento di seguito, e Grazie! Pagina per le DONAZIONI volontarie

Se riuscirai a DARE una mano donando, questo Tribunale avrà la possibilità di poter fare meglio. Grazie




Potendo potrai anche fare una donazione mensile in base alla tua Volontà e possibilità.


 

 

Opzioni di donazioni






Doc. MESSA IN MORA – Scaricabili




Salve e benvenuto “individuo”.

Devi sapere che sono i tuoi DONI a dar vita questo Tribunale che si sovvenziona grazie alle sole DONAZIONI.

Se credi in ciò che facciamo, e desideri contribuire, sotto puoi scegliere tra due metodi principali. In alternativa segui vai in quest’altra pagina apposita alle Donazioni. (Pagina per le DONAZIONI volontarie)

Se riuscirai a DARE una mano donando, questo Tribunale avrà la possibilità di poter fare meglio. Grazie




Potendo potrai anche fare una donazione mensile in base alla tua Volontà e possibilità.

 

Opzioni di donazioni






ISTRUZIONI:

DOCUMENTI: prima accertarsi di aver scaricato il documento sopra “ISTRUZIONI”, di averlo letto per bene e compreso nei suoi minimi dettagli. Solo successivamente utilizzate i documenti sottostanti.

PDF .pdf   

OPEN OFFICE .odt     

WORD .doc     

ISTRUZIONI:

DOCUMENTI: prima accertarsi di aver scaricato il documento sopra “ISTRUZIONI”, di averlo letto per bene e compreso nei suoi minimi dettagli. Solo successivamente utilizzate i documenti sottostanti.

PDF .pdf   

OPEN OFFICE .odt     

WORD .doc   

N.B. Si raccomanda l’uso corretto del registro di PROTOCOLLO per ciascun documento, che trovate spiegato su questo collegamento:
PROTOCOLLO

Si raccomanda, inoltre, l’attenta lettura delle istruzioni allegate per ciascun documento e l’utilizzo della modulistica laddove vi sia un grado di comprensione della stessa, e un livello di consapevolezza tale da permettere la corretta gestione delle pratiche. In caso contrario il risultato potrebbe non essere quello corretto.

“Il Tribunale popolare declina qualunque responsabilità nel caso di un utilizzo non proprio.”




Arrivederci “individuo”.

Prima di lasciarti ti ricordo che sono i tuoi DONI a dar vita a questo Tribunale che si sovvenziona grazie alle sole DONAZIONI. Se credi in ciò che facciamo e desideri contribuire, ci sono 2 modalità principali . Per le altre segui il collegamento di seguito, e Grazie! 🙂 Pagina per le DONAZIONI volontarie

Se riuscirai a DARE una mano donando, questo Tribunale avrà la possibilità di poter fare meglio. Grazie




Potendo potrai anche fare una donazione mensile in base alla tua Volontà e possibilità.


 

 

 

 

 

Opzioni di donazioni






Doc. VACCINI – Scaricabile




Salve e benvenuto “individuo”.

Devi sapere che sono i tuoi DONI a dar vita questo Tribunale che si sovvenziona grazie alle sole DONAZIONI.

Se credi in ciò che facciamo, e desideri contribuire, sotto puoi scegliere tra due metodi principali. In alternativa segui vai in quest’altra pagina apposita alle Donazioni. (Pagina per le DONAZIONI volontarie)

Se riuscirai a DARE una mano donando, questo Tribunale avrà la possibilità di poter fare meglio. Grazie!




Potendo potrai anche fare una donazione mensile in base alla tua Volontà e possibilità.

 

Opzioni di donazioni






Questo documento serve per esercitare il proprio DIRITTO UMANO/INDIVIDUALE SOVRANO sulla questione della propria volontà vaccinale.

Aggiornamento del 13-03-2019

Lo stesso è sempre in via di aggiornamento.

ISTRUZIONI:

DOCUMENTI: prima accertarsi di aver scaricato il documento sopra “ISTRUZIONI”, di averlo letto per bene e compreso nei suoi minimi dettagli. Solo successivamente utilizzate i documenti sottostanti.

PDF .pdf     

OPEN OFFICE .odt     

WORD .doc     

N.B. Si raccomanda l’uso corretto del registro di PROTOCOLLO per ciascun documento, che trovate spiegato su questo collegamento:
PROTOCOLLO

Si raccomanda, inoltre, l’attenta lettura delle istruzioni allegate a ciascun documento e l’utilizzo della modulistica laddove vi sia un grado di comprensione della stessa, e un livello di consapevolezza tale da permettere la corretta gestione delle pratiche. In caso contrario il risultato potrebbe non essere quello corretto.

“Il Tribunale popolare declina qualunque responsabilità nel caso di un utilizzo non proprio.”




Arrivederci “individuo”.

Prima di lasciarti ti ricordo che sono i tuoi DONI a dar vita a questo Tribunale che si sovvenziona grazie alle sole DONAZIONI. Se credi in ciò che facciamo e desideri contribuire, ci sono 2 modalità principali. Per le altre segui il collegamento di seguito, e Grazie! Pagina per le DONAZIONI volontarie

Se riuscirai a DARE una mano donando, questo Tribunale avrà la possibilità di poter fare meglio. Grazie!




Potendo potrai anche fare una donazione mensile in base alla tua Volontà e possibilità.

Opzioni di donazioni






Doc. ANNULLAMENTO SENTENZA GENERICO – Scaricabile




Salve e benvenuto “individuo”.

Devi sapere che sono i tuoi DONI a dar vita questo Tribunale che si sovvenziona grazie alle sole DONAZIONI.

Se credi in ciò che facciamo, e desideri contribuire, sotto puoi scegliere tra due metodi principali. In alternativa segui vai in quest’altra pagina apposita alle Donazioni. (Pagina per le DONAZIONI volontarie)

Se riuscirai a DARE una mano donando, questo Tribunale avrà la possibilità di poter fare meglio. Grazie!




Potendo potrai anche fare una donazione mensile in base alla tua Volontà e possibilità.


Opzioni di donazioni






Questo documento serve per annullare le sentenze del Diritto Positivo

ISTRUZIONI:

ISTRUZIONI SULLA COMPILAZIONE DEL MODULO (Annullamento Sentenza) .pdf

DOCUMENTI: prima accertarsi di aver scaricato il documento sopra “ISTRUZIONI”, di averlo letto per bene e compreso nei suoi minimi dettagli. Solo successivamente utilizzate i documenti sottostanti.

PDF .pdf       Annullamento sentenza generico .pdf

OPEN OFFICE .odt        Annullamento sentenza generico .odt

WORD .doc        Annullamento sentenza generico .doc

N.B. Si raccomanda l’uso corretto del registro di PROTOCOLLO per
ciascun documento, che trovate spiegato su questo collegamento:
PROTOCOLLO

Si raccomanda, inoltre, l’attenta lettura delle istruzioni allegate a
ciascun documento e l’utilizzo della modulistica laddove vi sia un
grado di comprensione della stessa, e un livello di consapevolezza
tale da permettere la corretta gestione delle pratiche. In caso
contrario il risultato potrebbe non essere quello corretto.

“Il Tribunale popolare declina qualunque responsabilità nel caso
di un utilizzo non proprio.”




Arrivederci “individuo”.

Prima di lasciarti ti ricordo che sono i tuoi DONI a dar vita a questo Tribunale che si sovvenziona grazie alle sole DONAZIONI. Se credi in ciò che facciamo e desideri contribuire, ci sono 2 modalità principali . Per le altre segui il collegamento di seguito, e Grazie! Pagina per le DONAZIONI volontarie

Se riuscirai a DARE una mano donando, questo Tribunale avrà la possibilità di poter fare meglio. Grazie!




Potendo potrai anche fare una donazione mensile in base alla tua Volontà e possibilità.

Opzioni di donazioni






Prot 6-1-1/2018 20-03-2018 – prot 1-2-1/2018 20-03-2018 O.N.U. – Rettifica del contenuto dell’atto comunicativo del protocollo dell’Atto Costitutivo del Tribunale Popolare e della Guardia Popolare




Salve e benvenuto essere umano.

Devi sapere che sono i tuoi DONI a dar vita questo Tribunale che si sovvenziona grazie alle sole DONAZIONI. Se credi in ciò che facciamo e desideri contribuire, ti indichiamo il link per poterlo fare. Il collegamento ti condurrà direttamente al nostro conto. Grazie!

Pagina per le DONAZIONI volontarie

Se potrai DARE una mano faremo ancora meglio. Grazie!





In riferimento al prot. 3-1-2/2016 del 4-11-2016

Correzione data

Prot 6-1-1 2018 Rettifica del contenuto dell atto comunicativo

Raccomandate prot 6-1-1 2018

O.N.U. Prot 1-2-1 2018 20-03-2018 O N U attribuzione del numero di Protocoll

Raccomandate prot 1-2-1 2018




Arrivederci essere umano.

Prima di lasciarti ti ricordo che sono i tuoi DONI a dar vita a questo Tribunale che si sovvenziona grazie alle sole DONAZIONI. Se credi in ciò che facciamo e desideri contribuire, ti indichiamo il link per poterlo fare. Il collegamento ti condurrà direttamente al nostro conto. Grazie!

Pagina per le DONAZIONI volontarie

Se potrai DARE una mano faremo ancora meglio. Grazie




TRIBUNALE POPOLARE




Salve e benvenuto essere umano.

Approfittiamo per ricordarti che questo Tribunale si sovvenziona grazie alle sole DONAZIONI. Se credi in ciò che facciamo e desideri contribuire, ti indichiamo il link per poterlo fare. Il collegamento ti condurrà direttamente al nostro conto. Grazie!

Pagina per le DONAZIONI volontarie

Se potrai DARE una mano faremo ancora meglio. Grazie!




Devi sapere che il Diritto Internazionale è prevalente rispetto al Diritto Positivo interno degli Stati che sottoscrivono una Convenzione internazionale soggetta a ratifica.

In Italia:

Art. 10 della Costituzione: L’ordinamento giuridico italiano si conforma alle norme del diritto internazionale generalmente riconosciute. La condizione giuridica dello straniero è regolata dalla legge in conformità delle norme e dei trattati internazionali. Lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l’effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto d’asilo nel territorio della Repubblica, secondo le condizioni stabilite dalla legge. Non è ammessa l’estradizione dello straniero per reati politici.

Il Tribunale popolare si pone a tutela dei Diritti umani e contro i crimini verso la persona umana/essere umano (sul quale il Diritto positivo non ha alcuna giurisdizione), le ingiustizie, gli abusi di potere e i soprusi.
Il Tribunale popolare in nome e per conto del popolo (persone umane/esseri umani in carne, ossa, sangue e spirito) e per effetto diretto convocherà a giudizio avvocati, giudici, magistrati, enti e organi di stato, istituzioni, forze dell'ordine, associazioni a delinquere, società assicurative, banche, etc... che non rispettano i Diritti di cui sopra.
Il Tribunale popolare è al di sopra delle parti, è autonomo e svincolato da influenze esterne.
E' presente là dove, la legge naturale e internazionale, non viene applicata o interpretata a scapito o vantaggio di qualcuno...
Il Tribunale popolare ha il potere di emettere sentenze a seguito di regolare procedimento nei confronti di chiunque vìoli il Diritto naturale e la Legge comune!

“Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti . Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.” Art. 1 DUDU “DICHIARAZIONE UNIVERSALE DIRITTI UMANI” ratificata dello Stato Italiano con legge 881/77 .

La Costituzione italiana recita all’art. XVIII delle disposizioni transitorie e finali che “deve essere fedelmente osservata come LEGGE FONDAMENTALE della Repubblica da tutti i cittadini e dagli organi dello Stato”.

LEGGE FONDAMENTALE: la Costituzione Italiana è un modello che contiene dei principi che devono essere gradualmente applicati con leggi specifiche e dettagliate (leggi ordinarie).

Le Costituzioni seguono i principi arbitrari del Diritto Naturale.

Diritto Naturale: l’insieme di precetti e di norme che la collettività sente indubitabilmente proprio (che sta scritto nel cuore degli uomini).

Sempre in Italia, l’organo legislatore, ha funzione di emanare le leggi (art. 70 Cost.), legiferando in armonia con i principi esposti nella Costituzione. Le leggi in contrasto con essa sarebbero illegittime, e per verificare e decretare l’illegittimità di una legge ordinaria emanata dal parlamento esiste un organo specifico (art. 134 Cost.). Se tale legge incriminata viene decretata illegittima dalla Corte Costituzionale, questa viene cancellata e perde ogni effetto (art. 136 Cost.). Questo perché altrimenti i diritti del popolo sovrano (il popolo è sempre sovrano) non sarebbero garantiti.

Quindi uno Stato che ratifica una Convenzione Internazionale, che rientra nel Diritto internazionale, ha prevalenza nel senso che gli Stati DEVONO, a loro volta, attuare i principi esposti nella Convenzione con leggi proprie interne (Diritto Positivo).

Uno Stato che non adempie legiferando in armonia con la Convenzione internazionale sottoscritta e ratificata, viene sanzionato dalle apposite Commissioni di controllo per ciascuna Convenzione o Trattato o ancora Patto.

Prima di rivolgersi a tali Commissioni di controllo, bisogna rivolgersi ai Tribunali interni degli stessi Stati.

Gli Stati non riconoscono l’essere umano ma solo la “persona umana”.

La giurisprudenza considera quattro condizioni, riferite all’individuo:

mario rossi = essere umano, non contemplato nei negozi giuridici;

Mario Rossi = Personalità Giuridica, colui avente capacità giuridica. Persona umana col ruolo di creditore;

Mario ROSSI = Persona Fisica (usato nel penale, colui che PAGA LA PENA volontariamente). Il suo ruolo è quello di debitore;

MARIO ROSSI = Soggetto Giuridico o Finzione Giuridica o Uomo di Paglia (modi che definiscono la stessa cosa). Il suo ruolo è quello di TRUST (fiduciario). Si tratta di un insieme di beni creati dagli Stati e di gli stessi provvedono all’amministrazione diretta o per delega ai cittadini. Quindi il Soggetto Giuridico ha l’incapacità di Agire.

Dimmi come è scritto il tuo nome e ti dirò chi sei o cosa sei”




Arrivederci essere umano.

Questo Tribunale si sovvenziona grazie alle sole DONAZIONI. Se credi in ciò che facciamo e desideri contribuire, ti indichiamo il link per poterlo fare. Il collegamento ti condurrà direttamente al nostro conto. Grazie!

Pagina per le DONAZIONI volontarie

Se potrai DARE una mano faremo ancora meglio. Grazie




GIURAMENTO GUARDIE POPOLARI

Il 04 Marzo 2017 Si è svolta, presso la sede protempore, la cerimonia di giuramento delle Guardie Popolari annesse al Tribunale Popolare con sede in Sassari (SRD).

Si ricorda che sono sempre aperte le iscrizioni alla Guardia Popolare e alle cariche in seno al Tribunale Popolare, tramite questo sito, per coloro i quali hanno apertamente dichiarato la propria condizione di sovranità.

Tessere Individuali degli Incaricati del Tribunale e Guardia Popolare

Si rende noto che, con verbale nr. 4-1/2016 del 17/11/2016, il Direttivo in carica del Tribunale Popolare ha deliberato la modifica del formato delle tessere individuali degli addetti agli Istituti, modificando il precedente formato, notificato, per conoscenza, ai vari Ex Enti Internazionali, di 8,6 x 5,4 cm in 10,0 x 6,5 cm. della nuova versione, seppur mantenendo inalterati i contenuti e la grafica.

IMPORTANTE: 9 ore in Tribunale. “Ho arrestato un giudice. da privato cittadino” ’ingegnere Giuseppe Testa Avellino

Barricato per 9 ore in Tribunale. «Ho arrestato un giudice. Ho fatto un arresto da privato cittadino. Ma le forze dell’ordine l’hanno lasciata scappare. E’ evasa. E intanto, fino a quando non mi date il verbale d’arresto, io di qui non me ne vado». E con queste parole l’ingegnere Giuseppe Testa, 89enne di Avellino, ha tenuto impegnati carabinieri, polizia (sul posto anche il vicequestore Iannuzzi) e vigili urbani fino alle 20:30. Nessuno è riuscito a farlo ragionare. Nessuno lo ha convinto a recarsi in caserma a sporgere una regolare querela contro il giudice in questione: «L’arresto l’ho fatto qui e il verbale deve essere redatto qui, al terzo piano del tribunale di Avellino. E mano a mano che si avvicinava l’orario di chiusura degli uffici giudiziari, le 18, si facevano strada le ipotesi più azzardate, fino al prelievo forzato dell’ingegnere o al suo ricovero in tso da parte del 118. Fino a che la situazione non è stata risolta dagli agenti della polizia municipale di Avellino, che con un computer portatile ha finalmente raccolto le dichiarazioni spontanee dell’ingegnere: «Questo è un processo verbale – ha precisato l’ingegnere Testa-; voglio che venga ufficializzato il mio arresto del giudice, anche se in questo momento non si trova più qui». Tutto è inizia ieri mattina alle 11:30, mentre al terzo piano del palazzo di giustizia di Avellino, aula del giudice per le esecuzioni immobiliari, si tiene l’udienza per la vendita all’incanto dei beni di proprietà delle società rappresentate dall’ingegnere. Beni posti in vendita su istanza dell’allora Banca Popolare dell’Irpinia (alla quale è poi subentrata la Mutina Srl, società per cartolarizzazione dei crediti dell’ex Bpi): «E’ una procedura di espropriazione coattiva – ci spiega l’avvocato civilista dell’ingegnere, Tiziana Teodosio – che va avanti dal 1990. Già nel passato l’ingegnere ha sporto denunce penali e promosso azioni civili contro quel provvedimento ingiusto, ma senza mai ricevere nessun riscontro. Evidentemente questa mattina l’esasperazione ha avuto la meglio». «Sono vittima di un accanimento che va avanti da 26 anni – dice l’ingegnere -. Era arrivata l’ora di dire basta. Sto lottando per la vita della mia famiglia. Vogliono farmi passare per pazzo, ma non rinuncio ai miei diritti e alla mia battaglia di legalità. Vogliono vendere all’asta dei beni che mi appartengono e vogliono farlo senza averne neanche i titoli». L’esasperazione dell’ingegnere è esplosa alla fine dell’udienza di ieri mattina (che è stata tra l’altro rinviata a settembre per mancanza di offerte): Testa si è avvicinato al giudice e davanti a tutti, ad alta voce, l’ha ufficialmente dichiarata in arresto: “per i reati di tentata estorsione, riduzione in schiavitù, usura, omissione d’atti di ufficio e malversazione”. E’ lo stesso ingegnere, in un momento di pausa dell’intenso pomeriggio, a raccontarci quei concitati momenti: «All’inizio il giudice ha pensato che stessi scherzando, ma poi ha capito che facevo sul serio. Hanno allora chiamato uno dei carabinieri che presta servizio in tribunale e lo abbiamo aspettato insieme per qualche minuto. Poi il giudice si è stancato di aspettare nell’aula e ha detto che se ne andava in cancelleria. Mi ha detto “non si preoccupi ingegnere, non me ne scappo”. Poi è arrivato il carabiniere, ha raccolto la mia versione dei fatti ed è entrato nella cancelleria dal giudice. Insieme se ne sono usciti e se ne stavano per andare: li ho fermati chiedendo il verbale dell’arresto che avevo fatto da privato cittadino e il carabiniere mi ha risposto “dopo, dopo”. E invece ho poi saputo che è stato il giudice a presentare una denuncia contro di me. A questo punto ho deciso di non andarmene, che sarei rimasto qui in tribunale fino a che non mi avessero portato quel verbale del mio arresto. Sto difendendo un patrimonio che mi sono sudato una vita» (Gianluca Rocca Il Mattino).