Sovranità Individuale Applicata e Diritto all’Istituzione di Un Tribunale Popolare della Common law

Premesso che la Sovranità Individuale va ben oltre qualsiasi norma corporativa emessa dalla Repubblica d’Italia S.p.A., siamo a fornire qualche consiglio utile a coloro che si identificano ancora, per volere o ignoranza, nella figura giuridica di Cittadino.

Nel caso malaugurato che si venga costretti a presenziare davanti a un presunto giudice da parte delle forze dell’ordine, o comunque ci si trovi davanti a l’emissione di una sentenza per reati penali che riguardano la violazione di normative corporative ma che le azioni originarie non hanno causato alcun danno a persone o cose, e quindi non hanno violato le Leggi Naturali, consigliamo di agire come di seguito indicato.

Sottolineato che le corti togate derivano da una vera e propria truffa ai danni degli individui, ma anche ai danni dei cosiddetti cittadini ignari, ed essendo consapevoli che la gente comune ha perso la capacità di considerarsi sovrana e si lascia abbindolare, intimidire e gestire da persone auto-referenziate, chiamate giudici, ma che sono in realtà arbitri di controversie amministrative, provenienti da una casta che si autoproclama all’interno di quella loggia massonica chiamata università, ricordiamo, a quanti non ne fossero a conoscenza, che l’articolo 383 del c.p.p. dell’azienda Italia, al primo comma, prevede che gli individui privati hanno la facoltà di procedere all’arresto in flagranza nei casi di arresto obbligatorio previsti dall’articolo 380 del c.p.p. e purché si tratti di delitti perseguibili d’ufficio. È bene sapere che, secondo l’art. 382 Codice di Procedura Penale, è in stato di flagranza chi viene colto nell’atto di commettere il reato.

Uno di casi citati nell’art. 380 del c.p.p. per i quali è previsto l’arresto obbligatorio è il delitto di riduzione in schiavitù, condizione che si verifica proprio all’atto della costrizione attuata da un presunto giudice togato che, arbitrariamente, ordina la presentazione di un soggetto davanti a lui.

L’art. 383 del Codice di Procedura Penale stabilisce che “ogni persona è autorizzata a procedere all’arresto in flagranza”, con l’obbligo consequenziale di “senza ritardo consegnare l’arrestato e gli oggetti costituenti il corpo del reato alla polizia giudiziaria, la quale redige il verbale della consegna e ne rilascia copia”. Inoltre, la Corte Costituzionale, con la sentenza n. 89 del 1970, ha precisato che il privato, quando agisce in presenza dei presupposti previsti dalla norma che gli consente l’arresto in flagranza, acquisisce la veste di organo di polizia, sia pure in via straordinaria e temporanea, e di conseguenza viene a godere, nell’esercizio delle funzioni pubbliche assunte, della stessa speciale posizione giuridica conferita ai soggetti che esercitano poteri di polizia giudiziaria.

Infine consigliamo, all’atto della lettura di una sentenza in nome del Popolo Italiano, da parte di un giudice, d’interromperlo e di chiedere l’esibizione dell’originale delega scritta che dimostri tale conferimento d’incarico da parte del Popolo Italiano. Se il giudice non è in grado, cosa molto probabile, perché inesistente, vi è l’aggravante del reato di truffa, false dichiarazioni, ecc.

Pertanto, oltre a dichiarare il giudice in arresto in flagranza di reato, è possibile chiedere l’immediato intervento delle forze dell’ordine presenti in aula che, rifiutandosi di adempiere al loro dovere d’ufficio, oltre a commettere il reato di omissione d’atti d’ufficio, con l’aggravante data dal fatto che rivestono una carica pubblica, si renderebbero automaticamente, altresì, complici del reato di schiavitù e di tutta una serie di altri reati e aggravanti sopra citati.

Reciproco riconoscimento

Immagine (2)Vi comunichiamo che, in data odierna, il Tribunale Popolare della Legge comune di Oristano e il Movimento di Liberazione Nazionale Sardo, hanno raggiunto e firmato l’accordo di reciproca collaborazione e intenti.

Il Tribunale Popolare e la Guardia Popolare ad esso annessa, a partire da oggi 04 settembre 2015, rimangono a disposizione nei propri compiti d’Istituto, nei riguardi del direttivo del Movimento di Liberazione Nazionale Sardo.

Di quando sopra si dà atto per dovere d’ufficio e opportuna pubblica conoscenza.

Si ricorda che le adesioni agli Istituti del Tribunale e della Guardia Popolare possono avvenire tramite il sito web tribunalepopolare.org e quelle al Dipartimento di Polizia Nazionale Sarda tramite il sito mlns-guvernu.org

 

Corti Popolari nel Mondo

Articolo web del 09 febbraio 2013 di Alfredo D’Alessandro

Fonte originale: Messico tribunali popolari

La giustizia fai da te si sta diffondendo in Messico, uno dei paesi a più alto tasso di criminalità del mondo. La scorsa settimana nel comune di Ayutla, nello stato di Guerrero, sono stati inaugurati i primi processi dei tribunales del pueblo, veri e propri organi giudiziari creati dalla comunità locale per punire delitti legati al crimine organizzato come omicidi, sequestri, estorsioni e traffico di droga.

Giovedì 31 gennaio, nella piazza Mesòn di Ayutla, sono iniziati i processi contro 54 persone detenute presso le carceri comunitarie. I cittadini di questo comune messicano, di fronte all’inerzia delle autorità statali, hanno deciso di fare da sé e punire i responsabili dei crimini. Il giudizio emesso è paragonabile quasi ad un rituale tribale e prevede pene e sanzioni secondo gli usi e le tradizioni della popolazione locale, per la maggior parte membri della comunità indigena mixtecos.

Quello di Ayutla non è un caso isolato. Ad ispirare la nascita dei tribunali popolari è stata l’iniziativa di un altro comune, quello di Cheràn, nel Messico centrale. L’anno scorso gli abitanti del posto – anche qui in maggioranza indigeni – hanno deciso di auto organizzarsi per combattere la deforestazione illegale messa in atto dalla criminalità organizzata. I cittadini si sono sostituiti ad una polizia corrotta e inefficiente fino a diventare un punto di riferimento in fatto di sicurezza. Il consiglio comunale di Cheràn non ha potuto fare altro che consentire questa forma di autodifesa popolare adottata dalla comunità.

A creare i tribunali popolari di Ayutla è stata la Uniòn de pueblos y organizaciones del estado de Guerrero (Upoeg), un’organizzazione che riunisce le comunità indigene della Costa Chica. L’esistenza di gruppi parastatali che garantiscono la sicurezza pubblica, organizzati in ronde e forze di sicurezza comunitarie, è comune in questa zona del Messico invasa dai cartelli del narcotraffico e quasi dimenticata dallo Stato. Qui la polizia comunitaria è nata nel 1995 a Santa Cruz del Rincòn nella regione del Montana de Tlapa, una delle più povere dello Stato. La celebrazione dei processi popolari rappresenta però una novità assoluta per lo stato di Guerrero e il fenomeno si sta rapidamente estendendo anche ad altri comuni della Costa Chica i cui abitanti sono esausti dell’alto tasso di criminalità che non consente loro una vita dignitosa.

I criminali sottoposti a giudizio non sono solo i membri dei cartelli della droga ma anche uomini delle forze dell’ordine statali, spesso indagati per abusi di potere e violazioni dei diritti umani. Il leader dell’Upoeg, Bruno Placido Valerio, ha chiesto addirittura il ritiro dell’esercito federale dal comune di Ayutla e dalle zone circostanti. Valerio ha assicurato che la polizia comunitaria è già attiva in più di cento comunità di Guerrero, con un numero di membri superiore alle 100 unità capaci di garantire uno standard di sicurezza adeguato.

Il diritto di queste comunità di organizzare forme di autodifesa, per il momento tollerato dalle autorità, non è riconosciuto legalmente. Il governo messicano vuole evitare che i tribunali popolari sottraggano allo Stato un potere fondamentale come quello giudiziario. Secondo Renè Ornelas, ricercatore della Universidad nacional autonoma de Mexico, “per risolvere il problema della sicurezza in Messico è necessario eliminare la sfiducia verso istituzioni e forze dell’ordine ed epurare dalla politica la crescente presenza del crimine organizzato”. Un compito che spetterà al neoletto presidente Pena Nieto, dopo la gestione di ferro in tema di sicurezza del suo predecessore Felipe Calderòn.

Calderòn ha applicato alla lettera i principi della famigerata war on drugs, ingaggiando una lotta senza quartiere contro il narcotraffico e dando la caccia ai cabecillas dei cartelli messicani della droga. Una politica che ha portato alla cattura dei criminali messicani più pericolosi – l’ultimo in ordine di tempo è stato il fondatore del cartello dei Los Zetas, El Lazca – ma che ha lasciato una lunga scia di sangue. Dal 2006 e 2012 si contano circa 60.000 morti, vittime della guerra tra cartelli della droga o degli scontri con i militari.

Secondo un’indagine della Ong World Justice Project (Wjp), la giustizia penale, quella civile e lo Stato della sicurezza in Messico sono tra le peggiori del mondo. Dei 97 paesi considerati, il Messico è al 91° posto per la qualità del suo sistema penale e dell’ordine pubblico e all’87° per quella del sistema civile. Tra i diciotto paesi latinoamericani analizzati dalla Wjp, solo il Venezuela ha fatto peggio mentre Cile e Uruguay hanno ottenuto migliori risultati. Più del 50% dei detenuti delle carceri messicane scontano pene per reati di lieve entità e la maggioranza appartiene alle classi più povere della popolazione. L’impunità dei colletti bianchi è diffusa e le forze dell’ordine tendono a trascurare delitti di particolare efferatezza come omicidi, sequestri e stupri.

Anche i dati sulla corruzione non sono confortanti: il Messico si posiziona al 74° nella classifica dei paesi più corrotti del mondo. Il fenomeno della corruzione non risparmia nessuno, dal mondo politico alle forze armate, ed è aggravato dall’impunità diffusa di cui godono i colpevoli.Il problema endemico della giustizia messicana è la debolezza dei sistemi di indagine, la discriminazione continua contro le minoranze, la corruzione diffusa tra i giudici e i pubblici ufficiali e la violazioni del diritto al giusto processo degli imputati.

Per il momento il caso di Ayutla e dei tribunales del pueblo resta in sospeso. Il governatore di Guerrero, Angel Aguirre Rivero, ha presentato un progetto di legge federale ancora da discutere che prevede la creazione della Comisiòn para la paz de desarollo de los pueblos indigenas, un organo che dovrebbe regolare l’attività della polizia comunitaria e impedire che si celebrino processi per delitti non previsti dalla legge federale messicana. La politica nazionale si divide tra chi tollera l’esistenza della giustizia popolare e chi è preoccupato per un fenomeno che potrebbe interessare altri Stati del Messico e delegittimare completamente lo Stato. “Se non si abbatte la povertà, il caso di Ayutla potrebbe avere altri emuli” ha precisato il governatore Aguirre.

La Commissiona nazionale dei diritti umani messicana (Cndu) ha definito intollerabile l’esistenza di organi di autodifesa parastatale e ha aperto un’indagine sull’operato dei tribunali popolari e su eventuali omissioni delle autorità federali. Con un comunicato ufficiale, la Commissione ha sottolineato che l’articolo 17 della Costituzione messicana stabilisce che nessuno può farsi giustizia da solo né esercitare violenza per far valere i propri diritti. Una norma che i cittadini dello stato di Guerrero non sono più intenzionati a rispettare.

COMUNICAZIONE IMPORTANTE PER I SOVRANI

1. INVITIAMO TUTTI I SOVRANI, che hanno già inserito la propria adesione sul form di questo sito per ricoprire le varie cariche degli Istituti del Tribunale e della Guardia Popolare, a voler ricompilare il form se intendono anche candidarsi alle cariche del Collegio Direttivo. Ci scusiamo per l’inconveniente ma questo piccolo impegno da parte vostra consentirà di gestire al meglio le fasi successive da parte degli attuali incaricati. All’inizio qualche svista è sempre da mettere in conto!

2. IL SOVRANO CHE INTENDE avviare il Tribunale nella propria città, può farne richiesta scritta contattando la Sede del Tribunale di Oristano (OR), all’indirizzo e-mail segretario.corte@ariki.org o per posta ordinaria all’indirizzo di C.so Umberto 69 della medesima Città (C.A.P. 09170), allegando formale richiesta firmata da tre Sovrani dichiarati, allegando una copia della Dichiarazione di Sovranità di ciascun firmatario.

Ringraziamo tutti per la gentile collaborazione.

Il Collegio Direttivo

Dichiarazione di Sovranità Individuale

In questo articolo trovate, in calce, i link per poter scaricare tutti i Moduli per la Dichiarazione di Sovranità Individuale, necessaria, dopo la procedura di notifica, per aderire al Tribunale Popolare, in qualità di Giurato di Corte e/o alla Guardia Popolare, o ancora in qualità di Giudice (la dichiarazione non è necessaria per la sola funzione di Giudice). Le copie necessarie sono indicate all’inizio di ogni link, di cui una è per uso personale. In ultimo trovate le istruzioni di compilazione. Passato il termine di scadenza e ricevute indietro le cartoline di ritorno, sempre su questo sito, potete iscrivervi alle varie figure previste, compilando il relativo form, il cui accesso è sulla colonna di destra di questa pagina. Chi volesse anche i documenti e le targhe Sovrane può farne richiesta tramite la e-mail documenti.rsg@libero.it

2 copie Lettera di accompagnamento Dichiarazione

4 copie Dichiarazione di Sovranità Individuale

2 copie Declaration of Individual Sovereignty

2 copie Atto sostitutivo di Notorietà in bianco

Istruzioni compilazione

Costituzione degli Istituti del Tribunale Popolare e della Guardia Popolare.

Il 17 gennaio 2015 sono nati gli Istituti del Tribunale Popolare e della Guardia Popolare, con sede a Oristano. La funzione della Corte, che opera secondo la Legge Naturale e la Legge Comune, è quella di giudizio nei confronti di tutte quelle persone che compiono condizioni di schiavitù, perpetrata sotto qualsiasi forma, nei confronti di propri consimili, di giudizio nei confronti di quanti operano forme di tradimento nei confronti del Popolo, di giudizio su quanti attentano alla salute e al benessere dell’Umanità e di tutte le forme viventi, di giudizio su quanti continuano ad adoperarsi nell’applicazione di norme aziendali della preclusa e pignorata Italia Repubblica S.p.A., di giudizio in casi di controversie portate all’attenzione della Corte, ecc.
Le attività sono coordinate, esclusivamente in veste di moderatori, da Giudici di Pace e giudici o avvocati non più praticanti o da individui sovrani particolarmente versati nel Diritto.
Invitiamo tutti i Sovrani dichiarati a partecipare alle attività istitutive, fornendo la propria disponibilità per ricoprire i relativi incarichi, iscrivendosi su questo sito. Sono gradite le partecipazioni delle figure professionali sopra indicate.

L’ILLEGALE “SISTEMA LEGALE”

Testimonianza dell’ex Giudice Dale in pensione

PREFAZIONE:
Non era mia intenzione scrivere una PARTE 5, ma dato il movimento globale in azione, tendente a far crollare il dominio finanziario legale, storicamente creato e controllato dal Vaticano; dalla Elite dei potenti, e dalle famiglie Reali Europee, unitamente agli sforzi di ritorsione da parte della Corporation denominata Stati Uniti, volti ad acquisire il controllo sull’’America, ho sentito il bisogno di elencare i difetti insiti nei PROCEDIMENTI STESSI DELLE CORPORATION.
Probabilmente voi ritenete questi PROCEDIMENTI DELLE STESSE CORPORATIONS, dei PROCEDIMENTI LEGALI, ma in realtà, non hanno nulla a che vedere con tutto ciò che è legale o lecito, perché tutto il processo ha a che vedere con l’applicazione di CONTRATTI o l’imposizione e l’applicazione di NORMATIVE CORPORATIVE chiamate STATUTI. Il miglior consiglio che si potrà mai avere, è quello di: EVITATE PER QUANTO POSSIBILE I TRIBUNALI. In quei TRIBUNALI, NON c’è nessuna speranza di avere giustizia, a meno che non siate un membro dello stesso Vaticano, o della Elite, oppure delle Famiglie Reali, o avete comprato l’Immunità Diplomatica!
I TRIBUNALI:
L’unica Corte Costituzionale in America è il Tribunale Internazionale del Commercio, che fu creato perché nessun Governo di una Nazione Straniera, avrebbe accettato di fare degli scambi commerciali con la Corporation denominata Stati Uniti, fino a quando questi non avessero trovato un modo affinché queste Nazioni Straniere, avessero avuto la possibilità di far valere questi Accordi Commerciali anche con gli Stati Uniti.
NOTA: Storicamente, la Corte Mondiale fu creata per dare alle Nazioni una sede per far rispettare gli Accordi Commerciali, ma la Corporazione Stati Uniti rifiutò l’invito della Corte di partecipare, perché gli venne negato di avere il controllo sulla Corte.

Tutti gli altri Tribunali Americani, sono degli pseudo tribunali o delle finzioni, e fungono semplicemente da Uffici Amministrativi progettati per assomigliare a dei Tribunali, e tutti i loro giudici, sono semplicemente degli Esecutori Amministrativi facenti la funzione di Giudici. Lo scopo di questi pseudo Tribunali della Corporation, è solo quello di risolvere delle controversie contrattuali, e poiché il governo di George Washington era in essenza una struttura militare a tutti gli effetti, se una delle parti coinvolte rifiuta di parteciparvi, la Corte non può essere chiamata in causa, e la controversia è “perita nell’acqua”! Il termine che ho usato “perita nell’acqua” non è una fandonia, perché queste pseudo Corti, sono delle Corti dell’Ammiragliato, Incostituzionali, e applicano la Legge Internazionale della Marina!
Il monumento a Washington fu completato nell’anno 1884, come omaggio a George Washington e al suo governo militare. Il monumento è un obelisco che sorge sul livello del mare, il che lascia intendere che tutta l’America è “sott’’acqua” e, quindi, soggetta alla Legge dell’Ammiragliato, all’opposto o contrariamente a quello che è inteso nel Governo Civile Costituzionale soggetto alla Legge di Diritto Comune (Common Law).
Gli pseudo giudici di questi pseudo tribunali NON hanno NESSUN potere, senza il Consenso di entrambi le parti, ovvero dell’Accusatore e dell’Accusato e ad ogni modo il giudice deve stabilire di avere il Consenso; Personam e la Giurisdizione Sulla Causa, prima di poter procedere o accedere al Cestui Que Trust.

NOTA: A tutti i titoli negoziabili deve essere assegnato un NUMERO CUSIP (n.d.t. – IN ITALIA, IL CODICE ISIN) prima di poter essere offerti agli investitori. I Certificati di nascita e quelli Pensionistici, sono convertiti in titoli di Stato; a cui viene assegnato un NUMERO CUSIP; sono raggruppati in lotti e quindi commercializzati come Fondi Comuni di Investimento. Alla scadenza, i profitti vengono spostati in un TITOLO FIDUCIARIO GOVERNATIVO, e se siete ancora in vita, i certificati vengono reinvestiti. Ed è proprio a questi fondi contenuti nel TITOLO FIDUCIARIO che è rivolto l’interesse del Giudice, del Cancelliere, e del Pubblico Ministero! In realtà, e a tutti gli effetti, questo Fondo Fiduciario copre tutti i vostri debiti, ma nessuno ve lo rivela perché le Elite considerano questi beni di loro proprietà, e la Federal Reserve System, è responsabile della gestione di questi Investimenti.
Le Pensioni, il Sistema Sanitario Nazionale, Il Pronto Intervento, sono tutti finanziati dal Fondo Fiduciario. Il Governo vi fa pagare le TASSE oltre a una parte del vostro stipendio, si presuppone per pagare questi servizi che potrebbero avere in prestito in ogni momento, per qualsiasi motivo dal momento che non possono avere accesso al CESTUI QUE TRUST per finanziare le loro Guerre, o per salvare Wall Street e le loro Corporation.
Le persone vengono spinte a sottoscrivere ogni sorta di assicurazione per la loro sicurezza, quando a tutti gli effetti, IL FONDO FIDUCIARIO, copre tutti i danni fisici, le spese sanitarie, le nuove tecnologie. Il regime pubblicitario volto a tutelarci con una assicurazione, è un inganno volto a mantenerci nella povertà e approfittare della nostra stupidità in quanto il Vaticano ha il controllo di tutti gli interessi di tutte le Compagnie di Assicurazione.
Potreste ricevere da una Finanziaria, da una Società di Prestiti, o da una Società di Servizi, un rendiconto mensile per un mutuo, che di solito è già stato coperto dal FONDO FIDUCIARIO. Quasi tutte queste aziende che poi sono delle corporation, vi fanno pagare due volte e sperano che siate stati condizionati a sufficienza dalle loro pratiche Creditizie Ingannevoli, da pagare loro una seconda volta. La prossima volta, invece di pagare tale rendiconto, firmatelo approvatelo e glielo rispedite. Se poi vi contattano per il pagamento, chiedere loro di inviarvi una VERA FATTURA al posto di una dichiarazione dicendo che sarete disposti a pagarla. Un rendiconto, certifica ciò che è dovuto e ciò che è stato pagato, mentre una VERA FATTURA, rappresenta solo ciò che è dovuto. Le Banche e le Società di Servizi hanno direttamente accesso a questi Titoli Fiduciari, e tutto quello che a loro serve, è il vostro nome, il numero del vostro codice pensionistico e la vostra firma.
DIRITTO PENALE:

NON esistono leggi penali in America perché le Leggi Penali implicherebbero che il Governo Corporativo degli Stati Uniti, fosse Sovrano, che abbia il potere assoluto su tutti gli esseri viventi Americani in carne e ossa, il che naturalmente non è vero, perché una Corporation è una finzione e quindi non può essere Sovrana. L’essere umano è Sovrano, ed ha il controllo del proprio destino e un giorno finalmente si sveglierà dal suo letargo, e si renderà conto che questa affermazione è vera!
Esistono tuttavia in corso di esecuzione dei Contratti Criminali nei nostri confronti e Con il nostro Consenso, che vengono surrettiziamente definiti Procedimenti Penali. Il nostro Consenso, è stato da loro ottenuto in ragione del nostro silenzio o per avere mancato di rispondere o di protestare, che secondo la legge viene definito: Tacito Assenso.
Esempio di Tacito Assenso: se qualcuno vi accusasse di furto, e presentasse una denuncia scritta, e voi ometteste di contestare o rifiutare per iscritto questa accusa, la vostra mancata omissione e rifiuto, sono considerati come un’ammissione di colpa. Oppure, ricevete una Fattura per della merce o un servizio che non avete mai ordinato o ricevuto, e voi omettete di contestare le richieste, la vostra omissione equivale ad una conferma, il che vi obbliga a pagare! Le società di Recupero Crediti, utilizzano molto di frequente il Tacito Assenso per riscuotere dei debiti che hanno acquistato da altre società o corporation.
“Ora probabilmente state pensando: Non esistono procedimenti Penali? No, non può essere vero! Una marea di persone ha subito un processo, è stata condannata e si trova nelle Prigioni Americane per avere contravvenuto alle Leggi Penali”
E la mia risposta a questa affermazione è: Vero, si trovano in prigione perché senza saperlo hanno accettato il Contratto Criminale a carico del loro Certificato di Nascita e hanno acconsentito di venire puniti e messi in prigione come conseguenza della loro colpevolezza. Il loro avvocato, non è servito a nulla in quanto ha rafforzato la situazione grazie alla sua Notifica di Comparizione per rappresentarvi. Chi è sotto processo, è il vostro Certificato di Nascita, come vi spiegherò tra poco!
NOTA: I Contratti Penali, sono classificati secondo la gravità del presunto crimine commesso e questa classificazione viene così definita: Giudizio Sommario, Reato Minore, Crimine o Reato Capitale.

Il Processo Penale, solitamente questo inizia con l’Ufficiale di Polizia che emette una citazione [o] mandato di comparizione, o procede all’arresto con o senza Mandato [o] il Poliziotto [o] un Avvocato che presenta una denuncia sulla base di una dichiarazione giurata o una informativa, che viene sottoposta al Giudice. A seguito di questo, viene emesso un mandato. Conseguentemente, l’imputato, viene arrestato e portato davanti ad un giudice per la contestazione.
La Denuncia e il Mandato, sono riferiti al vostro [NOME E COGNOME]. Se il vostro nome e cognome sono sconosciuti, sarete identificati come [JOHN DOE] (n.d.t.; riferito agli Stati Uniti), i quali vengono digitati tutti in lettere maiuscole! Questo da parte loro, non è affatto un errore, perché è il vostro Certificato di Nascita che si trova in stato di arresto e non il vostro essere vivente in carne, e sangue. La speranza di questi pseudo Tribunali è che la persona in carne e sangue sarà sufficientemente intimidita da accettare la responsabilità per conto del Certificato di Nascita! Sembra folle, ma nulla è ciò che sembra: “E ‘tutta una Messa in Scena”!
La maggior parte degli Agenti di Polizia, non sanno o sono a conoscenza di queste informazioni, ma credono in quello che stanno facendo e credono agli avvocati che danno loro consigli in merito alle leggi, come se fossero degli Dei! Grosso errore da parte loro, perché come tutti gli altri, anche loro sono stati tragicamente ingannati! Non possiamo dire che gli avvocati siano intrinsecamente onesti! Gli Agenti di Polizia hanno l’ordine di scrivere o digitare il Nome dell’Imputato, sempre in lettere maiuscole, ma non gli viene mai rivelato il motivo! A titolo precauzionale, dovreste portare sempre con voi una copia del vostro Certificato di Nascita, come parte integrante dei vostri documenti d’identità, cosa che spiegherò nel prossimo paragrafo.
Durante l’Audizione o al vostro Processo, il giudice vi chiederà se voi siete la persona che compare sulla denuncia [TUTTO IN LETTERE MAIUSCOLE], e voi molto naturalmente risponderete in modo affermativo, il che è esattamente quello che NON dovete fare!
Prendete il vostro Certificato di Nascita, e rispondete al Giudice affermando questo: La mia Presenza qui è del tutto Eccezionale e Limitatamente e per conto dell’Imputato che si trova proprio qui presente [mostrate il vostro Certificato di Nascita!]
Poi dichiarate quanto segue: Da quanto ho capito in relazione a questo processo signor Giudice, il Procuratore Distrettuale [o la Polizia di], tramite il Cancelliere, ha intentato un processo penale nei confronti del TRUST che appare scritto in lettere maiuscole su questo CERTIFICATO DI NASCITA. L’uso delle maiuscole, è prescritto dal Manuale di Stampa degli U.S., che spiega come identificare una CORPORATION.
Il Cancelliere, che è l’AMMINISTRATORE del CESTUI QUE TRUST, ha designato Lei signor Giudice, come FIDUCIARIO del TRUST, e dal momento che nessuno di voi due, può essere il BENEFICIARIO, questo implica che la sola persona che rimane sono io, e quindi Lei è il MIO FIDUCIARIO!
Di conseguenza, come MIO FIDUCIARIO, io le chiedo di archiviare tutto il procedimento, con pregiudizio, e di versarmi le spese che dovranno essermi pagate come risarcimento dei danni che ho subito per la mia detenzione illegale!
NOTA: La Legge del Trust stabilisce che un Amministratore, un Fiduciario e un Beneficiario, non possono occupare in un Trust due posizioni. Di conseguenza, un Fiduciario non può essere anche il Beneficiario!
Il Giudice FIDUCIARIO, non ha nessun‘altra alternativa che quella di onorare la vostra richiesta, ma dovete agire senza fare errori e sicuri di voi stessi! Dovete veramente essere perfettamente al corrente di queste informazioni, affinché non possiate essere ingannati o venire confusi da nessuno dei due. Essi tenteranno o potrebbero tentare di mettervi in difficoltà se vi mostrate dubbiosi, se cominciate a balbettare o a mostrare mancanza di fiducia in voi stessi! L’apparenza (l’imponenza e la maestosità) di questi pseudo Tribunali, è totalmente rivolta alla vostra attenzione, ed ha lo scopo di suscitarvi intimidazione e paura! Se vi mostrerete paurosi e intimiditi, sarete nelle loro mani!
NOTA: Ho visto e sentito di Giudici e Procuratori interferire durante le risposte di un imputato indotto alla confusione e di conseguenza, venne mandato in un ospedale psichiatrico per una perizia mentale. Il Giudice e il Procuratore, riuscirono a distorcere il significato di quello che l’imputato stava cercando di dire, e quindi il Giudice stabilì che egli doveva essere sottoposto a una perizia mentale. E bene che sappiate che il Procuratore Distrettuale, (n.d.t.; o l’Avvocato,) sarà costretto a pagare di tasca propria le spese processuali, nel caso questo venisse archiviato. Pertanto, non abbandonerà l’osso così facilmente e, sia il Giudice, il Cancelliere e l’Avvocato, guadagneranno un bel po’ di soldi e grazie alla vostra condanna e incarcerazione. Quindi, cercate di non rovinare tutto….!
Se il Procuratore o l’Avvocato, cominciano a comportarsi con voi in modo arrogante e presuntuoso, potete riportarli a più miti consigli chiedendogli di mostrare il loro Modello Unico delle tasse. Se si rifiuta di farlo, ditegli che ne parlerete con il fisco quanto prima. A quel punto, potrebbe decidersi ad archiviare il caso perché per lui siete troppo furbo o troppo pericoloso! L’ultima cosa che un Avvocato vuole, è che il Fisco vada a ficcare il naso nelle sue dichiarazioni dei redditi degli ultimi dieci anni in quanto guadagna dei soldi per ogni condanna, ma non paga nessuna TASSA! Così è la norma. Solitamente, un Avvocato dichiara solo lo stipendio che guadagna.
Inoltre: se vi dovesse accidentalmente capitare di essere rimandati in un ospedale psichiatrico per una perizia, sappiate che lo Psichiatra che vi è stato assegnato per esaminarvi, è corrotto quanto il Giudice, il Cancelliere, e l’Avvocato o Procuratore, e falsificherà tutte le vostre risposte di modo che siate rispediti in carcere, e subire un nuovo test dopo sei mesi. Quindi, negate di avere mai fatto queste affermazioni. Naturalmente, se accetterete le accuse penali nei confronti del vostro Certificato di Nascita, allora sarete immediatamente dichiarati SANI DI MENTE!
Mi dispiace di essere stata la persona che vi abbia rivelato queste cose, ma questa è la reale misura di quanto corrotti siano i miei colleghi Giudici, e vi spiega il perché la mia coscienza mi abbia spinto al prepensionamento! Prima di sapere quello che in realtà avveniva, credevo che i miei compiti e il mio lavoro, fossero assolutamente Costituzionali, Anch’io invece sono stato tratto in inganno! (N.d.A. Tutto ciò è valido anche in Italia).

VADEMECUM DEL SOVRANO: le 10 Cose da sapere.

  1. L’Italia è un Paese dove la Polizia ti ferma preventivamente. Questo è un atto arbitrario, dettato dai vertici agli operatori di base, ignoranti e sottomessi, oltre che ricattabili. E’ un sopruso nei riguardi dell’individuo. Ricordati che devi comportarti con rispetto e onore ma con fermezza quindi contrastare tale abuso nel seguente modo: mai scendere dall’auto. L’auto è proprietà propria (non privata). Usare il termine privata è improprio, significa che ti hanno privato della tua proprietà. Non avendo niente da nascondere è doveroso fornire le proprie generalità e mostrare i documenti, se posseduti. Mai, e ribadiamo, mai consegnare i documenti nelle mani dell’agente accertatore, spiegandone i motivi. La consegna del documento personale nelle mani dell’agente implica la cessione della propria Sovranità e il trasferimento della propria autorità e potere personale nelle mani di terzi che agiranno nei confronti dell’individuo, trasformato in trust, sul quale si è trasferita la competenza. L’agente non vi consegnerebbe mai il proprio tesserino, per lo stesso motivo, pur non conoscendone le ragioni, ma perché così istruito. Ricordatevi che chi comanda l’agente, ai vertici della piramide, e che emana tali disposizioni, sono satanisti, mangiatori di carne e bevitori di sangue umano, nemici dell’umanità. La trascrizione dei dati sui loro allegati all’Ordine di Servizio, oltre che un abuso e un illecito, è un prelievo arbitrario di una parte energetica del vostro essere, per fini esoterici e di controllo.
  2. Se non puoi restituire un debito contratto con la banca o una finanziaria, non farlo, non è un comportamento da considerare deplorevole e di cui vergognarsi. Semplicemente, stai trattenendo qualcosa di tuo. Le banche e le finanziarie fingono di prestarti soldi loro e ne chiedono la restituzione, in realtà sono tuoi ma non lo sai. È denaro creato dal nulla all’atto dell’apposizione della tua firma e senza la quale non potrebbero ordinarne la creazione. In caso di solleciti di restituzione usa la Notifica di Accettazione Condizionata del Debito che trovi facilmente su internet, effettuando una ricerca sui principali motori del web. Non dimenticarti mai che il denaro è una grande frode per tenere in stato di schiavitù il Genere Umano. Non delegare Associazioni, sii responsabile.

  3. Pagare le tasse, qualsiasi tassa, è un ulteriore stato di schiavitù! Non sei tenuto a farlo. Ti fanno credere che la causa di tutti i mali è dovuta agli evasori fiscali e che il denaro serve per il buon funzionamento del Paese. È una grande menzogna per far sì che gli individui diventino cani da guardia tra loro. Il denaro è creato dal sistema quando e come desiderato. A te lo chiedono per tenerti schiavo del loro sistema perverso. Una grande truffa mondiale! È già tutto pagato coi titoli obbligazionari intestati a ogni individuo dalla sua nascita e da loro fraudolentemente trattenuti con un misero espediente. Tu sei il vero valore, non dimenticarlo mai, informati!

  4. Non usare più i loro servizi. Per contrastare il loro sistema, l’unico modo è ignorarlo. La pianta si secca togliendole l’acqua. Smetti di sostenerlo e servirtene. Ricordati che sei nato Sovrano ma te lo hanno fatto dimenticare. Smetti di chiedere permessi o concessioni, tu sei l’artefice delle tue azioni, in onore e rispetto delle sole Leggi Universali e dei tuoi Simili, il resto è aria fritta! Soprattutto, cessa di protestare pubblicamente!

  5. Smetti di rinnovare i documenti, qualsiasi tipo di documento. La scadenza dei documenti è stata creata per assoggettarti al loro volere e per spillarti denaro ad ogni occasione utile. I documenti, non solo non possono scadere, ma non hanno nessun motivo di esistere. Ciò che conta è la tua volontà e la tua parola. I documenti personali sono l’espediente col quale lo Stato-canaglia può agire nei tuoi riguardi, considerandoti merce. Non riconoscerti mai in un documento, tu non sei quel pezzo di carta. Quella carta dà loro il permesso di schiavizzarti. Se proprio non puoi farne a meno chiedili on-line al seguente indirizzo internet (ti costano la metà e sono validi a livello internazionale): www.worldservice.org Anche registrare ogni genere di atto è una pratica da eliminare. Ciò che gli da valore è la tua parola onorevole! Il valore è, altresì, dato dagli accordi presi con terzi, siano essi verbali con l’uso di testimoni, siano scritti. La registrazione è un ulteriore modo di spillarti denaro e energia vitale. Tutto è commercio e tutto è monetizzato.

  6. Smetti di andare a votare, è una presa in giro, tu pensi di selezionare la destra o la sinistra ma in realtà voti sempre al centro, li stessi di sempre, coloro che ti deridono e ti amministrano indegnamente, occupando solo calde poltrone da parassiti del sistema.

  7. In caso di controversia di qualsiasi tipo, utilizza una Corte Popolare e non togata. La giuria popolare è la massima espressione di giustizia terrena. Non alimentare i Tribunali togati, luoghi di parassiti del sistema, di mercenari. I giudici, così come gli avvocati sono appartenenti a corporations private, degli abusivi, che nulla hanno a che vedere con organismi della Pubblica Amministrazione. Le aule di giustizia sono anch’esse enti appartenenti a organismi di Diritto Privato e non hanno niente a che vedere con lo Stato Sovrano. I Tribunali sono altri luoghi dove viene succhiata la tua energia fisica spirituale ed economica, senza vera giustizia.

  8. Per qualsiasi cartella esattoriale, verbale, ammenda, tassa, balzello, ecc. utilizza la Notifica di Rigetto e rispedisci tutto al mittente. Si tratta di semplici proposte di contratto da parte dell’Italia Repubblica S.p.A. che, se non da te accettate, non sortiscono alcun effetto perché il contratto non si realizza. Puoi trovare il documento con estrema facilità su internet.

  9. Nel caso in cui un impiegato pubblico o un pubblico ufficiale arrechi una qualsiasi perdita o prevaricazione nei tuoi confronti, utilizza il Diritto internazionale, superiore a quello nazionale, senza avvocati, attraverso l’uso della Notifica di Cortesia e relativi allegati, che trovi facilmente su internet, gratuitamente. Ricordati che l’intero sistema è stato precluso e pignorato nel Dicembre 2012 a seguito di azione giudiziaria di Diritto Internazionale, quindi i rappresentanti dello Stato e delle Banche sono tutti illegittimi!

  10. Smetti di alimentare la Chiesa Cattolica e Apostolica Romana, entità Satanista per eccellenza, quella che, nei secoli, ha messo in piedi la grande frode nei confronti dell’Umanità con le Bolle Papali, ponendola in stato di schiavitù. Tu sei il Cristo, se non l’hai ancora capito! La resurrezione dai morti riguarda il tuo risveglio di coscienza, ossia la raggiunta consapevolezza della tua condizione di Uomo libero sulla Terra.

    SVEGLIATI, la Matrix è scoperta!       

    https://www.facebook.com/pages/Informazione/724376997580410

 

Schermata 2015-01-01 alle 15.47.22